Pecora Brogna, Lorenzo Erbisti nuovo presidente

Si chiama Lorenzo Erbisti, è un pastore di un gregge di oltre 700 pecore di razza Brogna nel comune di Roverè Veronese e per i prossimi tre anni guiderà l’Associazione per la promozione e la tutela della pecora Brogna. Sostituisce il presidente uscente Marco Beccherle.
Il direttivo dell’associazione lo ha scelto come nuovo presidente lo scorso 12 maggio nell’annuale assemblea associativa tenutasi a Malga Parparo Vecchio, con lo scopo di salvaguardare dall’estinzione la pecora Brogna, ultimo animale in via d’estinzione ancora vivente del territorio veronese.

La pecora Brogna viene per lo più allevata sull’altopiano della Lessinia, anche se sono presenti alcuni allevamenti sul monte Baldo, nella pianura veronese e sulle montagne vicentine.

Il nuovo direttivo, oltre che dal nuovo presidente, sarà composto da Enrico Beltramini, di San Mauro di Saline, vicepresidente, Cristina Ferrarini di Sant’Anna d’Alfaedo, vicepresidente con delega al progetto Lana, Veronica Isalberti di Roverè, con delega alla fiera annuale di Erbezzo con mostra di razza, Massimo Veneri di Badia Calavena, Davide Spada di Marano di Valpolicella e Isabella Bortoli di Asiago, con delega alla promozione sui social network, e sarà coadiuvato dai due direttori Marcello Volanti, con delega ai grandi predatori e Giuliano Menegazzi con delega alla filiera carne.

Dalla nascita dell’Associazione, nel 2012, molte sono le attività che sono state intraprese finalizzate a far conoscere sul territorio il latte, la carne e la lana di pecora Brogna. Sono testimonianza del lavoro svolto in questi anni i numerosi ristoratori della provincia di Verona che, con soddisfazione , hanno iniziato a proporre nei propri menù la carne della nostra pecora, aiutando in tal modo la salvaguardia e lo sviluppo degli allevamenti che nell’era del boom economico e dell’abbandono della montagna, avevano intrapreso un pericoloso trend di chiusura con conseguente abbandono del territorio . Una particolare nota di merito va riconosciuta anche all’importante percorso di valorizzazione svolto in questi anni per la lana di pecora Brogna che da prodotto di scarto, sta acquisendo sempre più successo ed giudicata dagli esperti come una delle migliori lane italiane per maglieria.

Negli ultimi quattro anni ll’associazione ha contribuito all’organizzazione della mostra regionale di razza ospitata all’interno della fiera agricola del Comune di Erbezzo, diventato ormai un appuntamento fisso di incontro e di confronto tra gli allevatori che sta riscuotendo sempre più curiosi e appassionati che in questo modo si avvicinano al mondo della pastorizia.

“Le sfide per il prossimo mandato – si legge in una nota – saranno molte e proseguiranno l’importante lavoro di valorizzazione portato avanti dall’associazione in questi anni nel segno della sostenibilità ambientale e sociale che ci ha sempre contraddistinto”.

Fonte: Pantheon Verona Network