UNA PECORA
PER L'AMBIENTE
UNA PECORA
PER L'AMBIENTE
UNA PECORA
PER L'AMBIENTE
UNA PECORA
PER L'AMBIENTE
UNA PECORA
PER L'AMBIENTE
UNA PECORA
PER L'AMBIENTE
UNA PECORA
PER L'AMBIENTE

Il recinto elettrificato non salva le pecore dal lupo: 3 predate

Predazione di lupi domenica mattina a Ceredo di Sant’ Anna d’Alfaedo ai danni dell’ azienda agricola «Lana al pascolo» di Cristina Ferrarini. L’allevatrice è molto conosciuta in Lessinia per essere la prima che si è dedicata con passione alla trasformazione e colorazione della pregiata lana della pecora di razza Brogna.

«È la prima volta che mi succede e ho passato una giornata davvero difficile», racconta quando a sera riesce a fare un bilancio di quello che le è capitato. Stava partendo per il mercatino di Ala quando verso le 8 di domenica il marito l’ha avvisata che c’erano nel recinto tre pecore morte.

«Mi sono cambiata e sono corsa a vedere quello che non avrei mai voluto vedere. Il recinto elettrico, a una ventina di metri dalla prima abitazione e a una trentina di metri dalla piazza del paese, era intatto ma dentro tre esemplari, due agnelloni e una giovane fattrice stavano a terra uccisi, soffocati dai morsi del lupo senza che neppure fosse consumato un etto di carne».

Vittorio Zambaldo